Le 11 curiosità sui denti che non conoscete

Le 11 curiosità sui denti che non conosci

Il mondo odontoiatrico è ricco di aneddoti e peculiarità

 

Di seguito le 11 curiosità  sui denti che vi stupiranno:

  1. Ogni persona in tutta la sua vita impiega un totale di 40 giorni per lavarsi i denti;
  2. Il dente più costoso al mondo è quello di Isaac Newton. Agli inizi del 1800 è stato venduto a Londra ad una cifra che oggi corrisponderebbe a più di 35.000 dollari;
  3. Lo smalto dentale che ricopre i nostri denti è il tessuto più duro dell’organismo ed è secondo, per durezza, solo al diamante;
  4. Un cubetto di formaggio dopo il pranzo aiuta a prevenire le carie soprattutto dopo aver assunto cibi acidi perché il formaggio rende la saliva alcalina diminuendo così l’erosione dentale e il rischio di carie;
  5. Il popolo Inca per il mal di denti utilizzava un rimedio molto efficace: masticare una pianta tropicale chiamata “Alcamella” o detta anche “Crewcione di Para”, ad oggi oggetto di studio delle maggiori case farmaceutiche;
  6. I denti cominciano già a formarsi nel feto già intorno alla dodicesima settimana di gravidanza anche se è luogo comune pensare ch ei denti nascano al sesto mese di vita del neonato;
  7. L’antenato del dentifricio risale a quasi 5.000 anni fa così come i primi spazzolini. Per questo l0igiene dentale ha origini antichissime;
  8. La seduta dal dentista può essere meno dolorosa se coniugata a delle sedute di agopuntura, in grado di risolvere diversi disturbi muscolari e articolari oltre che stati d’ansia e attacchi di panico.
  9. Esiste un museo dentale e si trova a Londra al “British Dental Association Museum”. A Torino invece si trova il Museo di Odontoiatria dell’Università  degli Studi di Torino, mentre a Lione si può visitare il Musèe de Chirurgie Dentarie. Questi sono i 3 principali.
  10. Secondo la tradizione, tra i martiri cristiani la protettrice dei dentisti è Santa Apollonia, la quale per non rinunciare alla propria fede subì diverse torture, tra cui l’estrapolazione dei denti con le tenaglie. La ricorrenza in cui si festeggia questa ricorrenza cade il 9 Febbraio.
  11. Ma ce ne è ancora un’ultima: in Norvegia i bambini possono donare i loro denti aiutando la scienza. Oltre ai denti, l’istituto di ricerca richiede un campione di sangue e un altro di urina della madre del bambino. I ricercatori utilizzeranno i denti decidui per studiare sia gli aspetti genetici, sia la trasmissione batterica.

 

Ti può interessare anche

Mangiarsi le unghie è una abitudine da evitare

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *